Posted on

Una ricetta per i futuri investitori

Comprare e vendere criptovalute non è certo da tutti: se il vostro profilo di investitore non è di quelli propensi al rischio, probabilmente è meglio evitare, o muovere davvero piccole somme, per “assaggiare” questo settore senza pentirsi di eventuali somme perse.

La volatilità di Bitcoin & co. è un fatto assodato, quindi è sempre da mettere in conto che possano esserci grandi guadagni così come il loro esatto contrario. Chiunque si muova in questo mondo non solo dovrà tenere gli occhi aperti su eventuali notizie che potrebbero influenzare il valore della propria criptovaluta, ma anche evitare di investire il proprio denaro solo su di esse.

L’esempio pratico ce lo dà Elon Musk: il grande imprenditore-inventore ha per mesi sostenuto Dogecoin, salvo “scaricarlo” con una battuta durante un’apparizione televisiva. Un commento tutto sommato innocuo, il suo, tanto più che si trattava di un programma comico.

Tuttavia, ciò ha mandato nel panico gli investitori che nel giro di ore si sono liberati dei loro tesoretti. E chi ha conservato i propri Dogecoin invece li ha visti perdere di valore. È la giostra degli investimenti, e il suo funzionamento va rispettato, ma per evitare grandi delusioni è meglio diversificare i propri pacchetti comprando e vendendo anche beni “non virtuali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *